Si rinnova e aumenta l’affidabilità del parco ferroviario di GTT: 3 nuovi treni regionali per la linea SFM1 (Rivarolo-Chieri)

21/01/2014

Il Servizio Ferroviario Metropolitano (SFM) si arricchisce di 3 nuovi treni regionali GTT “Coradia Meridian” di Alstom, che da oggi entreranno in servizio sulla linea SFM1 Rivarolo-Chieri. I nuovi treni consentono di rinnovare e rinforzare la linea SFM1 e vanno ad aggiungersi ai 19 treni Minuetto entrati in servizio a partire dal 2006.

Più del 50% dei treni GTT hanno ora meno di 8 anni di servizio. Si abbassa quindi l’età media del parco ferroviario GTT, aumentando l’affidabilità e il comfort di viaggio. L’utilizzo dei nuovi treni sull’SFM1 consentirà anche di migliorare la qualità dell’altra linea gestita da GTT, l’SFMA Torino–Aeroporto–Ceres dove, nei prossimi mesi, terminata la fase di inserimento dei nuovi “Coradia Meridian”, sarà possibile impiegare almeno un Minuetto attualmente utilizzato sulla linea SFM1.
 
I treni “Coradia Meridian”, prodotti da Alstom nella fabbrica di Savigliano (CN), sono composti da 4 carrozze articolate e possono trasportare fino a 400 passeggeri di cui 188 seduti (+ 1 per disabili in carrozzella). Nelle corse con maggiore affluenza di passeggeri viaggeranno in composizione doppia, permettendo così il trasporto di 800 persone. L’acquisto dei mezzi è stato interamente finanziato dalla Regione Piemonte, con un investimento di circa 16 milioni di euro.

Barbara Bonino, Assessore ai Trasporti, Infrastrutture, Mobilità e Logistica Regione Piemonte: “I 3 nuovi treni consegnati quest’oggi a GTT, sono un’eccellenza tutta piemontese che va a sottolineare la qualità del lavoro svolto da un grosso polo ferroviario quale Alstom di Savigliano. Gli sforzi fatti sul piano degli investimenti per l’ammodernamento della flotta ferroviaria stanno diventando realtà. Un processo iniziato nel 2011 con la firma del contratto di servizio con Trenitalia, che ha condotto ad un monte complessivo di 280mln di nuovi treni, a cui si aggiunsero a suo tempo altri 16mln per il miglioramento della qualità dei rotabili gestiti da GTT. L’offerta messa a disposizione degli utenti del Servizio Ferroviario Metropolitano di Torino è in progressiva ascesa. Dai servizi di pulizia nettamente migliorati a detta degli utenti, alla puntualità di tutte le linee vicina ai parametri europei di trasporto, da oggi sommiamo un notevole miglioramento della flotta grazie ai 3 nuovi Coradia Meridian. Elementi fondamentali che sono già stati vincenti durante il primo anno di vita dell’SFM visto l’aumento di passeggeri riscontrato a bordo dell’SFM1 Rivarolo-Chieri con un +15%”.

Claudio Lubatti, Assessore ai Trasporti, Infrastrutture e Viabilità del Comune di Torino – Presidente dell’Agenzia della Mobilità Metropolitana e Regionale: “La consegna del Passante a fine 2012, la nascita del sistema ferroviario metropolitano di Torino, l’aggiunta di nuovi treni oggi consegnati a GTT ed 1 treno ogni 8 minuti tra Lingotto e Stura, rappresentano una metropolitana in più per la città di Torino. L’innesto di 3 nuovi treni su una linea “Passante” come l’SFM1, garantirà migliori condizioni di viaggio sia per le persone provenienti da Rivarolo e da Chieri, sia naturalmente per tutti i cittadini che decidono di attraversare da nord a sud la città nel tratto compreso tra stazione Stura e stazione Lingotto”.

Walter Ceresa, Presidente e Amministratore Delegato GTT: “Da oggi le linee SFM1 e SFMA sono in grado di offrire ai passeggeri, soprattutto ai pendolari, un servizio sempre più affidabile e di qualità. A poco più di un anno dalla nascita del Servizio Ferroviario Metropolitano, registriamo con soddisfazione un aumento complessivo dei passeggeri: in particolare la linea SFM1 ha avuto un incremento del 15%”.

Pierre-Louis Bertina, Presidente e Amministratore Delegato Alstom Ferroviaria: “Con l’entrata in servizio di questi tre nuovi treni regionali, salgono a 22 i convogli forniti da Alstom a GTT per potenziare il servizio regionale in Piemonte. Tutti i treni sono stati prodotti a Savigliano (CN), una fabbrica dalla grande tradizione che, grazie agli investimenti di Alstom, continua ad essere un centro di eccellenza per l’industria ferroviaria mondiale”.

I nuovi treni per GTT, lunghi 67,5 metri e larghi 2,9, sono caratterizzati dai colori blu e giallo e sono stati progettati secondo nuovi standard di comfort, sicurezza e accessibilità. L’ingresso alle carrozze “a raso” del marciapiede facilita la salita dei passeggeri. Una porta a carrozza è dedicata specificamente all’ingresso dei passeggeri a ridotta capacità motoria il cui accesso tuttavia, grazie alle pedane retrattili, installate su ogni porta, può avvenire da tutti gli ingressi. Le carrozze sono larghe e confortevoli e sono dotate di aria condizionata, schermi luminosi, impianto di video sorveglianza, prese di corrente a 220V per l’alimentazione di cellulari e pc portatili. Sui treni è inoltre presente un apposito spazio per l’ancoraggio di 2 biciclette.

Dopo la consegna da parte di Alstom sono stati effettuati, con esito positivo, i collaudi in linea da parte dei tecnici GTT e dei funzionari del Ministero dei Trasporti e dell’USTIF e nei giorni scorsi si è conclusa la fase di pre-esercizio. Da oggi pomeriggio comincerà il servizio passeggeri. Per consentire la visione del nuovo treno soprattutto ai cittadini del Canavese, una delle tre vetture sarà visitabile domenica prossima alla stazione di Rivarolo dalle 9,00 alle 12,00 e dalle 14,00 alle 17,30. Il persone tecnico di GTT fornirà le informazioni tecniche.