Alstom fornirà alla Romania la soluzione ERTMS di livello 2 Atlas 200


Alstom, come leader di un consorzio costituito da Alcatel Lucent Romania e Pas 97 Impex, fornirà alla compagnia ferroviaria nazionale della Romania (CFR S.A.) la soluzione ERTMS [1] di livello 2 Atlas 200, destinata al tratto ad alta velocità Sighișoara-Coșlariu-Simeria. La quota prevista da contratto per Alstom ammonta a circa 100 milioni di euro.

La sede italiana di Bologna - 620 dipendenti, centro di eccellenza mondiale per i sistemi di segnalamento ferroviario - parteciperà al progetto fornendo il sistema di interlocking elettronico, Smartlock 400 GP Green, la soluzione  ERTMS Livello 1 e Livello 2, il sistema di controllo integrato (ICONIS) e il design del sistema di telecomunicazioni GSMR.

L’accordo segna l’inizio di estese opere di ammodernamento e interventi di segnalamento lungo un tratto ferroviario di 170 km, con termine previsto entro 40 mesi. Il nuovo sistema di segnalamento consentirà di portare la velocità di trasporto da 120 km/h a ben 160 km/h. Per collaudare e valutare le prestazioni dei sistemi predisposti, Alstom fornirà a CFR un Coradia Polyvalent, un treno regionale a doppia alimentazione (elettrica e diesel) completamente equipaggiato per l’esecuzione dei test.

“Per questo specifico tratto ferroviario, abbiamo accuratamente selezionato le migliori soluzioni possibili. L’accordo, quindi, contribuirà a rendere più rapido e sicuro il trasporto in tutta l’area. I passeggeri apprezzeranno non soltanto le migliorie apportate a questa specifica tratta in termini di velocità e comfort, ma anche le caratteristiche intrinseche del mezzo di collaudo: una perfetta dimostrazione delle possibili risposte alle esigenze di trasporto dei passeggeri, in tutto il Paese” ha affermato Gabriel Stanciu, Managing Director di Alstom Transport per la Romania.

Leader mondiale nel settore ERTMS, Alstom si è aggiudicata contratti in 23 Paesi, per un totale di 12.500 km e oltre 4.600 treni, e ha equipaggiato sette delle dodici linee mondiali ad alta velocità basate su questa tecnologia. Quanto alla Romania, si tratta del secondo progetto ad avvalersi di Atlas 200. Alstom, inoltre, è stata la prima azienda a dotare delle sue tecnologie una linea ad altissima velocità (Roma-Napoli, Italia) e una linea transnazionale ad alta velocità (da Liegi, in Belgio, al confine tedesco), intervenendo anche su una tratta a massima percorrenza (Mattstetten-Rothrist, Svizzera) e su un’altra dedicata esclusivamente al trasporto merci (la linea di Betuwe nei Paesi Bassi).

Quanto al mezzo, Coradia Polyvalent racchiude tutte le tecnologie sviluppate in oltre 30 anni di esperienza: appartenendo all’unica generazione di treni con pavimento ribassato in ogni parte e sistema di avviamento a doppia modalità, offre ai passeggeri un’esperienza di viaggio completamente nuova per il trasporto regionale. Il sistema di alimentazione ibrida presente su Coradia Polyvalent limita l’impatto ambientale del treno, adattandone la modalità operativa alle infrastrutture già esistenti, su linee elettrificate e non. La sua architettura, inoltre, ne agevola la manutenzione.

Tra i progetti dell’azienda attualmente in corso in Romania, spiccano gli interventi di manutenzione per i 25 anni di Metrorex e svariate opere di ammodernamento e ripristino per SNCFR [2].


[1] European Rail Traffic Management System (sistema europeo di gestione del traffico ferroviario)
[2] Societatea Nationala de Cai Ferate din Romania