Il Pendolino realizzato da Alstom in Italia entra in servizio sulla rete polacca

Pendolino PKP EIC Premium. Copyright: Alstom/A.Février

Il Pendolino di Alstom, il primo treno ad alta velocità a operare in Polonia, ha iniziato il servizio commerciale. L’inaugurazione apre una nuova era per i viaggi ferroviari in Polonia, offrendo ai passeggeri maggiore comfort, sicurezza, nuovi standard e tempi di percorrenza più brevi tra le regioni settentrionali e quelle meridionali del Paese. I treni Pendolino saranno gestiti sulle linee esistenti da PKP Intercity [1] per collegare le città principali di Varsavia, Danzica, Gdynia, Cracovia, Katowice e Breslavia.

I treni sono stati prodotti in Italia a Savigliano (CN), centro d’eccellenza di Alstom per il Pendolino, con la collaborazione di Sesto San Giovanni (MI) per i sistemi di trazione.

Il Pendolino PKP ha sette carrozze e può trasportare fino a 402 passeggeri in tre classi: prima, seconda e scompartimenti dedicati alle famiglie. Tutte le carrozze sono dotate di aria condizionata, informazioni per i passeggeri su schermi LED, tavolino e prese di corrente per ogni passeggero, ampio spazio per i bagagli e deposito per le biciclette. I treni offrono anche una grande area di ristoro, con bar e tavoli, e garantiscono un’accessibilità universale grazie a un elevatore esterno e a una spaziosa toilette accessibile su sedia a rotelle. In collaborazione con il centro Design & Styling di Alstom, lo studio di progettazione polacco maradDesign ha realizzato il design grafico e i colori, mentre il designer italiano Giorgetto Giugiaro ha ideato il muso aerodinamico, che contiene il sistema di assorbimento degli urti.

 “Con questa messa in servizio, Alstom conferma la sua competenza nel settore dell’alta velocità e il successo di uno dei treni ad alta velocità più venduti al mondo, il Pendolino, che è stato ottimizzato per adattarsi alle esigenze della rete ferroviaria del Paese. Alstom è orgogliosa di partecipare a questa rivoluzione nella storia delle ferrovie polacche”, commenta Andreas Knitter, Senior Vice President Europe di Alstom Transport.

Questa messa in esercizio fa seguito al contratto assegnato ad Alstom da PKP Intercity nel 2011, del valore di 665 milioni di euro, per la fornitura di 20 treni ad alta velocità, la manutenzione completa della flotta per un periodo fino a 17 anni e la costruzione di un deposito per la manutenzione a Varsavia. Il nuovo deposito da 12.000 m2 è dotato degli strumenti di manutenzione più evoluti. Attualmente Alstom vi impiega 92 dipendenti, che saliranno a 130 a pieno regime.

Nel settembre 2014, l’Ufficio per i trasporti ferroviari polacco, responsabile della supervisione della sicurezza del settore ferroviario in Polonia, ha omologato i treni Pendolino. Nel corso delle prove effettuate, il Pendolino ha battuto il proprio record di velocità raggiungendo i 293 km/h, stabilendo inoltre la velocità massima su ferrovia mai raggiunta in Polonia.

L’Unione europea, che supporta le iniziative di trasporto sostenibile, ha assegnato 74 milioni di euro a questo progetto di alta velocità in Polonia. Altri 10 miliardi di euro saranno concessi nell’ambito del fondo di coesione dell’UE 2014-2020 per sostenere ulteriormente lo sviluppo della rete ferroviaria polacca. Con 20.000 km di binari, la Polonia vanta la terza rete ferroviaria in Europa in termini di dimensioni.

[1] PKP Intercity è l’operatore nazionale polacco responsabile del trasporto passeggeri su lunghe distanze.

Il Pendolino
Progettato per viaggiare a una velocità massima di 250 km/h e ottimizzato sia per le linee ad alta velocità sia per quelle tradizionali, il Pendolino è stato omologato per la circolazione in 14 Paesi a livello mondiale [2] e attraversa attualmente sette frontiere europee. Questa gamma di treni è progettata per offrire eccellenti livelli di comfort ai passeggeri e viaggi internazionali senza soluzione di continuità. Il trentennale successo del Pendolino risiede nella sua modularità e flessibilità. È infatti completamente personalizzabile, dal layout interno al numero di carrozze [3], tensione di alimentazione, larghezza del treno, scartamento e sospensione. Il Pendolino può essere inoltre configurato per operare in condizioni climatiche estreme, fino a 45°C e  45°C. Oggi più di 1200 treni ad alta velocità in funzione nel mondo - circa un terzo del totale - utilizzano la tecnologia Alstom e sono stati adattati alle particolari esigenze dei nostri 20 clienti che operano nell’alta velocità.

[2] Austria, Cina, Finlandia, Germania, Italia, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Slovacchia, Slovenia, Spagna e Svizzera.
[3] Versioni vendute da 3 a 11 carrozze.

Alstom Italia

Daniela Pradella

Tel. +39 02 24348 44 93

daniela.pradella@alstom.com