Alstom fornirà il primo sistema tranviario “chiavi in mano” in Qatar. Coinvolta la sede di Sesto San Giovanni

27/06/2014

Un contratto del valore di circa 750 milioni di euro per Alstom

Alstom, nell’ambito di un consorzio[1], si è aggiudicata un contratto d’appalto della Qatar Railways Company (QRAIL) per la fornitura di un sistema tranviario “chiavi in mano” per una rete di 4 linee a Losail, in Qatar. Il contratto è stato firmato a Parigi, alla presenza dell'Emiro Sceicco Tamim Bin Hamad Al Thani, del Presidente francese François Hollande e di Patrick Kron, Presidente e amministratore delegato di Alstom. La quota di Alstom del contratto è di circa 750 milioni di euro[2], incluse le opzioni per altri 32 tram.

La sede italiana di Sesto San Giovanni (390 dipendenti), centro di eccellenza per i sistemi di trazione, contribuirà al progetto  producendo 70 convertitori di trazione.

La rete delle 4 linee tranviarie attraverserà la città coprendo una distanza di 33 km, inclusi 7 km in sotterranea e 37 stazioni. Secondo le previsioni, il sistema entrerà in servizio commerciale a partire dal 2018.

Alstom fornirà alla città di Losail il suo sistema tranviario totalmente integrato, compresi progettazione, produzione, messa in servizio e assistenza di 35 tram Citadis, apparecchiature per l’alimentazione (sottostazioni, catenaria e APS[3]), segnalamento e binari.

Il tram Citadis per Losail avrà una lunghezza di 32 metri e offrirà un elevato comfort ai passeggeri, grazie alle comunicazioni potenziate con i sistemi di sicurezza e di informazione per i viaggiatori, sia nelle stazioni sia a bordo. I tram avranno il pianale ribassato a piena lunghezza, per facilitare l’accesso a tutti i passeggeri.

“A oggi, Alstom Transport ha fornito soluzioni tranviarie ‘chiavi in mano’ a più di 25 città. Il progetto di Losail conferma la competenza dell’azienda in tutti i segmenti del mercato ferroviario. Losail beneficerà inoltre della comprovata esperienza del tram Citadis, un prodotto-simbolo nella nostra gamma. Questa nuova commessa in Medio Oriente dimostra il successo della nostra strategia globale e i forti legami della nostra azienda con questa regione”, ha dichiarato Henri Poupart-Lafarge, Presidente di Alstom Transport.

La città di Losail, situata a nord di Doha, è la prima a lanciare un sistema tranviario “chiavi in mano” in Qatar. Quello di Losail sarà il secondo sistema tranviario implementato nei Paesi del Golfo da Alstom con tecnologia APS. Alla soluzione APS sono stati apportati alcuni adattamenti tecnici, per consentire il funzionamento senza catenaria in condizioni di temperatura estreme.
Dal 2000 sono stati venduti e sono in funzione più di 1.800 tram Citadis, in oltre 40 città del mondo. Citadis è ecologico e riciclabile fino al 98%. Nel progetto saranno coinvolti diversi siti Alstom, tra cui Le Creusot, Ornans, Tarbes e Villeurbanne in Francia.

[1] Consorzio composto da Alstom e QDVC, una società a partecipazione azionaria del Qatar che si occupa di opere di ingegneria civile (51% Qatari Diar e 49% VINCI Construction Grands Projets).
[2] 450 milioni di euro senza opzioni.Il contratto sarà contabilizzato nel 2° trimestre dell’esercizio in corso.
 [3] Sistema di alimentazione da terra.


Alstom in Italia
Alstom è presente in Italia dal 1998 e oggi opera nei mercati della produzione e trasmissione e di energia e del trasporto ferroviario, attraverso le controllate Alstom Power Italia Spa, Alstom Grid Spa e Alstom Ferroviaria Spa. Il Gruppo – che ha raccolto l’eredità di nomi storici dell’industria italiana, quali Ercole Marelli, Fiat Ferroviaria e Passoni & Villa – ha 12 sedi sul territorio nazionale e impiega circa 4.000 persone. Nell’anno fiscale 2013/2014 ha registrato un fatturato di 1 miliardo di euro. Grazie alle proprie tecnologie Alstom Italia partecipa attivamente allo sviluppo delle infrastrutture del paese e contribuisce al suo progresso.

Contatto stampa Alstom Italia
Daniela Pradella
Tel +39 02 24 348 4493
Cell. +39 348 2586205
daniela.pradella@alstom.com