Risultati Alstom 2014/15

06/05/2015
  • Nuovo record di ordini (10 miliardi di euro) e del portafoglio ordini (28 miliardi di euro)
  • Utile operativo in aumento di circa il 20%
  • Free cash flow elevato nel secondo semestre

Nel contesto del progetto tra Alstom e General Electric, e conformemente alla norma IFRS 5, i settori Thermal Power, Renewable Power e Grid, così come alcuni costi di struttura, sono stati classificati come Discontinued Operations (attività cedute).Tali attività non sono pertanto incluse negli ordini ricevuti, nel fatturato, nell’utile operativo e sono registrate sotto la voce “Utile netto –Attività cedute”.

Tra il 1°aprile 2014 e il 31 marzo 2015, Alstom ha registrato un livello record di ordini per 10 miliardi di euro, in aumento di oltre il 60% rispetto allo scorso esercizio. Il rapporto ordini ricevuti su fatturato, pari a 1,6, è stato superiore a 1 per il quinto anno consecutivo, grazie in particolare a un contratto da 4 miliardi di euro in Sudafrica. Il fatturato, pari a 6,2 miliardi di euro, ha registrato una crescita dell’8% (7% su base organica) rispetto all’esercizio precedente, mentre l’utile operativo è stato pari a 318 milioni, in aumento del 19%. Il margine operativo (compresi i costi di struttura) è aumentato di 50 punti base raggiungendo quota 5,2%, grazie all’incremento del fatturato, ad una buona esecuzione dei progetti in corso, all’implementazione del Piano di Performance denominato “d2e” (dedicated to excellence) e nonostante i costi di sviluppo delle nuove piattaforme.

Il risultato dell’esercizio di Gruppo (attività cedute e attività operative in esercizio) è stato pari a (719) milioni di euro, a causa di elementi eccezionali quali ad esempio l’accordo con il Dipartimento di Giustizia Americano e la svalutazione di alcune attività  in Russia. Come previsto, il free cash flow delle attività operative in esercizio, escluse le imposte e i costi finanziari, è stato positivo sull’intero esercizio e il free cash flow del Gruppo è stato nettamente positivo nel secondo semestre, compensando in gran parte l’importo negativo del primo semestre, chiudendo a (429) milioni di euro a fine esercizio.

Il backlog ordini è stato pari a 28 miliardi di euro, corrispondente a 55 mesi di fatturato.

Non verrà proposta alcuna distribuzione dei dividendi all’Assemblea Generale Annuale. 

“Alstom ha realizzato un’eccellente performance commerciale nell’ attività Transport, registrando un livello record di ordini durante l’esercizio. Abbiamo raggiunto i nostri obiettivi per il 2014/15, con un fatturato in aumento del 7% su base organica e un margine operativo in aumento di 50 punti base, sostenuti dalla buona esecuzione dei contratti e dall’implementazione rigorosa del nostro piano per la riduzione dei costi. Come previsto, il free cash flow del Gruppo è stato nettamente positivo sul secondo semestre; quello delle attività operative in esercizio, escluse le imposte e i costi finanziari, è stato positivo sull’intero esercizio. Confermiamo inoltre i nostri obiettivi a medio termine. Il progetto con General Electric prosegue; abbiamo già ottenuto in alcuni paesi le autorizzazioni anti-trust e quelle regolamentari e stiamo lavorando attivamente per portare a termine questa fase in modo da poter concludere l’operazione nei prossimi mesi. Dopo la realizzazione dell’operazione, prevediamo di convocare un’Assemblea Generale per deliberare in merito al dividendo da distribuire agli azionisti”, ha affermato Patrick Kron, Presidente e Amministratore Delegato di Alstom.

Contacts

Contatti stampa

Virginie Hourdin
Tel +33 1 41 49 21 36
virginie.hourdin-bremond@chq.alstom.com

Rapporti con gli Investitori

Delphine Brault / Perrine de Gastines
Tel +33 1 41 49 26 42
delphine.brault@chq.alstom.com, perrine.de-gastines@chq.alstom.com