Alstom in Italia


Alstom in Italia

Alstom vanta solide radici nella storia industriale italiana: circa 16 anni fa, il Gruppo ha infatti riunito numerose società che rappresentavano il meglio nei settori dell’ingegneria e dell’elettromeccanica, continuando da allora a svilupparle con coerenza e a rinnovarle.

Il Gruppo ha oggi 12 sedi distribuite su tutto il territorio nazionale, 7 delle quali centri di eccellenza mondiale.

Grazie a questo patrimonio, Alstom Italia ha offerto e continua a offrire un contributo significativo al trasporto ferroviario, alla produzione di energia e ai sistemi di trasmissione di energia elettrica del nostro Paese.

L’innovazione è nel cuore di Alstom. Non solo perché il Gruppo opera in settori a elevato contenuto tecnologico, ma per la cultura stessa, fortemente orientata all’innovazione, che è alla base di tutti i suoi processi, prodotti e servizi.

Con 3.950 persone e un giro d’affari annuo pari a un miliardo di euro, rappresenta sia per il numero e l’importanza dei progetti realizzati, che per il contenuto tecnologico, una delle principali realtà industriali italiane nei propri ambiti di attività. 

Messaggio del Country President

Far fronte alla crescente domanda mondiale di energia e di mobilità sostenibile è la nostra missione. Giorno dopo giorno, Alstom si impegna a fornire soluzioni innovative, tecnologicamente all’avanguardia, competitive e compatibili con la preservazione  dell’ambiente su scala globale.

In Italia siamo presenti con il marchio Alstom da oltre 15 anni, ma le aziende che sono confluite nel gruppo vantano storie di eccellenza pluridecennali. Con oltre 4.000 persone distribuite nel Paese in 12 tra sedi e stabilimenti siamo oggi una realtà industriale di assoluto rispetto nel panorama nazionale, fieri di contribuire, per quanto ci è possibile, allo sviluppo infrastrutturale del Paese, all’economia del territorio e alle esportazioni.

Nel settore Transport, grazie alla comprovata eccellenza, ci sono state assegnate responsabilità mondiali in ambito Alstom per alcune tecnologie: sistemi tilting a Savigliano (alla base del successo mondiale del Pendolino), tecnologie di segnalamento a Bologna e sistemi di trazione a Sesto San Giovanni. Materiale rotabile prodotto o sviluppato dai siti italiani è esportato in molti mercati: Regno Unito, Polonia, Cina, Finlandia, Russia, Spagna, ….

Nel settore Power, con le nostre competenze tecniche e commerciali siamo in grado di soddisfare qualsiasi esigenza del mercato domestico e internazionale, oltre a offrire tecnologie avanzate nei sistemi per il controllo della qualità dell’aria grazie al nostro centro di eccellenza di Sesto San Giovanni.

Offriamo ai nostri clienti soluzioni globali e prodotti progettati in maniera sostenibile e nel pieno rispetto dell’ambiente. L’energia prodotta dai nostri impianti è “pulita”, grazie alle ridotte emissioni e all’utilizzo di fonti rinnovabili. I nostri treni e tram sono riciclabili fino al 98% e permettono di ridurre il consumo di energia.

Come Gruppo possiamo vantarci di offrire un ottimo ambiente di lavoro: un contesto davvero multiculturale che assicura a ognuno, senza distinzioni di sorta, le migliori opportunità di sviluppo personale e professionale.

Crediamo che il progresso economico e tecnologico non solo debba ma possa essere sempre compatibile con lo sviluppo sociale e la protezione del pianeta, anche in Italia.

Antonino Turicchi  

Country President 

Key people

Antonino Turicchi – Country President

Antonino Turicchi, nato a Viterbo, è dal 2011 il Presidente di Alstom Spa, la holding italiana della multinazionale Alstom. 

Turicchi è approdato in Alstom dopo aver ricoperto, dal 2009 al 2011, il ruolo di Direttore Esecutivo del Comune di Roma. Con una solida formazione ed esperienza in ambito economico-finanziario, Turicchi ha svolto per quasi un decennio numerosi incarichi presso il Ministero dell’Economia e delle Finanze, gestendo importanti operazioni di finanza straordinaria quali la cartolarizzazione dei crediti e la vendita degli immobili degli enti previdenziali. 

Dal 2002 al 2009 è stato Direttore Generale della Cassa Depositi e Prestiti.

Pierre-Louis Bertina – Presidente e Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria Spa

Pierre-Louis Bertina, francese di origini italiane, è dal  2010 Presidente e Amministratore Delegato di Alstom Ferroviaria Spa. 

Laurea in ingegneria elettronica e meccanica, ha una lunga e solida esperienza nel settore ferroviario maturata in oltre 30 anni di carriera all’interno di Alstom Transport. Nel corso della sua attività, Bertina ha ricoperto diversi ruoli di responsabilità a livello internazionale nelle diverse linee di prodotto di Transport, ha partecipato attivamente all’acquisizione di Fiat Ferroviaria, nel 2001, ed è stato Country President e Transport Managing Director in Cile.

Fabrizio Fabbri – Amministratore Delegato di Alstom Power Italia Spa

Fabrizio Fabbri, nato a Pistoia, è dal 2012 Amministratore Delegato di Alstom Power Italia Spa.

Laurea in Filosofia, Fabbri inizia la sua carriera professionale in Eni per poi passare in General Electric con l’acquisizione di Nuovo Pignone da parte della multinazionale americana.  In GE Fabbri ricopre numerosi incarichi in ambito commerciale a livello italiano e internazionale. Direttore commerciale per la divisione Services GE Oil & Gas dal 2000 al 2002, è Region Manager South Europe per la divisione Contractual Services dal 2007 al 2010, per poi ricoprire la carica di Direttore Commerciale per la divisione Energy Services in Europa Occidentale e Africa Nord-Occidentale. 

Alberto Galantini – Amministratore Delegato di Alstom Grid Spa

Alberto Galantini, nato a Udine, è dal 2011 Amministratore Delegato di Alstom Grid Spa.

Galantini è ritornato nel Gruppo Alstom, dove aveva già lavorato nel settore Power dal 1998 al 2002, dopo avere maturato, dal 2003 al 2011, una solida esperienza in ambito commerciale e marketing, sia a livello nazionale che internazionale, per SIPA S.p.A. (Zoppas Industries), ricoprendo i ruoli di Regional Sales Manager Asia Pacific e poi di Sales & Marketing Director.

Raffaella Alberi – Direttore Risorse Umane di Alstom Italia e di Alstom Ferroviaria Spa

Raffaella Alberi è dal 2011 Direttore delle Risorse Umane di Alstom Italia e di Alstom Ferroviaria Spa.

Laureata in Scienze Politiche Internazionali, con un MBA conseguito presso l’Istud di Stresa (Vb), ha lavorato 11 anni presso SGL Carbon, multinazionale tedesca, ricoprendo diverse posizioni nella funzione HR sia in Germania che in Italia, dove è arrivata ad assumere la carica di Direttore Risorse Umane Country.

Lavora in Alstom Italia dal 2008, dove ha diretto fino al 2011 le Risorse Umane del Sito di Sesto San Giovanni (Milano). 

Manuela Bozzolan – Direttore Comunicazione di Alstom Italia

Manuela Bozzolan è dal 2011 Direttore Comunicazione di Alstom Italia, dopo aver ricoperto dal 2004 la carica di Direttore della Comunicazione di Alstom Ferroviaria Spa.

Nel corso degli anni ha maturato una lunga e solida esperienza nel mondo della comunicazione d’impresa sia in agenzie come Burson-Marsteller e Aigo, sia in importanti gruppi internazionali. Tra il 1992 e il 1998 ha ricoperto la carica di Pr Manager Italia di Walt Disney Attractions, per poi fare il suo ingresso in Sun Microsystems Italia come Marketing Communications Manager. 

Giovanni Monteverde – Vice President Legal & Contract Management di Alstom Italia e di Transport per l’area MEA

Giovanni Monteverde è Vice President Legal & Contract Management di Alstom Italia e dell’area Medio Oriente – Africa di Alstom Transport.

Avvocato, con un Master conseguito all’Università di Londra, dal 1994 al 1998 ha lavorato presso l’ufficio legale di Fiat Ferroviaria, per approdare poi a Londra dove ha lavorato nello studio legale Holman Fenwick & Willan.

È dal 2001 in Alstom Italia, dove ha ricoperto la carica di responsabile legale per Alstom Ferroviaria Spa fino al  2005, quando è stato nominato Direttore legale di Alstom Ferroviaria Spa e Alstom Italia. 

Iris Forniz – Direttore Finanziario di Alstom Italia (acting)

Iris Forniz, nata a Treviso, è dal 2011 Direttore Finanziario di Alstom Italia.

MBA conseguito al CUOA di Vicenza, Forniz ha ricoperto il ruolo di  Direttore Amministrativo e Risorse Umane del sito Alstom di Noventa di Piave fino al 2003.

Ha lavorato nel decennio successivo nell’Amministrazione e Controllo di Areva in Italia partecipando alle operazioni M&A, ed è rientrata in Alstom nel 2010. 

TRASPORTO FERROVIARIO

Treni ad alta e altissima velocità

  • Progettazione e realizzazione di 25 treni ad altissima velocità AGV (Automatrice Grande Vitesse) per NTV, primo operatore privato del settore in Italia.
  • Progettazione e realizzazione di treni ad alta velocità Nuovo Pendolino: 19 per Trenitalia, 20 per l’operatore polacco PKP e 8 per le Ferrovie Federali Svizzere. 

Treni regionali Coradia Meridian

Progettazione e realizzazione di nuovi treni regionali Coradia Meridian: 70 per Trenitalia, 26 per FNM e 3 per il Gruppo Torinese Trasporti.

Sistemi di segnalamento in Italia e all’estero

  • Realizzazione del sistema di segnalamento per il passante Alta Velocità di Bologna.
  • Rinnovo del sistema di segnalamento della linea M1 della metropolitana di Milano, senza interruzione del  servizio.
  • Sostituzione del sistema di segnalamento nella Danimarca orientale e ammodernamento della linea Arad-Curtici in Romania.

Manutenzione

Manutenzione delle flotte: Minuetto (Trenitalia); Coradia Meridian (Trenord); Italo (NTV).

Sistemi di trazione per tram e metropolitane

Sistemi di trazione per i tram delle città di Rio de Janeiro, Ottawa, Cuenca, Dubai, Quatar e per le metropolitane di Chennai, Nanchino, Singapore, Parigi e Los Teques.

Infrastrutture

Infrastrutture per la Linea 12 della metropolitana di Città del Messico e di Caracas - Los Teques, e infrastrutture per la linea metropolitana M5 di Milano.

 

PRODUZIONE DI ENERGIA

Installazione di centrali a ciclo combinato da 800 MW

Installazione delle centrali a ciclo combinato da 800 MW equipaggiate con turbine a gas GT26 di Gissi (Chieti), Scandale (Crotone) e Modugno (Bari). 

Statori e generatori

Realizzazione di statori per la centrale termoelettrica di Aboňo (Spagna) - 639MVA e di generatori di ricambio per la centrale di Hassi Berkine (Algeria)- 110MW.

Sistemi ambientali 

Fornitura “chiavi in mano” di impianti di desolforazione per le centrali di Rovinari (Romania),  Kusile (Sud Africa), Craiova (Romania).

Servizi e manutenzione impianti termici

Esercizio e manutenzione della centrale a ciclo combinato e delle utilities di raffineria di Falconara, conversione dell’impianto da syngas a gas naturale.

Fornitura di turbine eoliche ECO80 per parchi eolici

Fornitura di turbine eoliche ECO80 e relativo contratto di O&M per i parchi eolici di: Sella di Conza (Salerno), Minervino Murge (Barletta-Andria-Trani), Ennese (Catania), Santomenna (Salerno), Lucito (Campobasso) e Melissa (Crotone).

Servizi e manutenzione impianti idroelettrici

Revisione straordinaria dell’alternatore verticale Gr.1 (80 MVA) della centrale di Orichella (KR): smontaggio, bonifica e reisolamento poli rotore, ripristino statore, prove elettriche, rimontaggio e messa in servizio.

 

TRASMISSIONE DI ENERGIA

Sezionatori 

Sezionatori prodotti per i più importanti progetti HVDC nel mondo come: Xiangjiaba-Shanghai (Cina) 800 kV DC; Rio Madeira (Brasile) 600 kV DC; Champa (India) 800 kV DC; Western Link (U.K.) 617kV DC.

Isolatori Passanti

Fornitura di isolatori passanti per HV e UHV in diverse tecnologie: in carta impregnata d’olio per trasformatore da 1100 kV per la prima e la seconda linea di trasmissione a 1100 kV operante in Cina; tecnologia ibrida (OIP SF6) per trasformatori HVDC 820 kV 4500A in Cina;  gas per la realizzazione di passamuro da 600KVDC (progetto Rio Madeira, Brasile) e da 820kV 4500A HVDC (progetto Xilodou-Zhexi, Cina), 315kV (progetti Svezia, Germania), 320kV (progetto Lower Churchil Canada), 800kV (progetto Champa, India), 500kV (progetto KEPCO, Corea).

Sistemi di Protezione e Controllo

Sistemi di Protezione e Controllo: GIS 400 kV centrale di Tzafit (Israele), centrale termica 690 MW di Hassi Messaud (Algeria).

Sostenibilità

Alstom Italia rispetta le comunità con le quali interagisce e tiene conto delle attese dei vari beneficiari.

Alstom Italia si impegna ad apportare un forte contributo alla tutela dell’ambiente attraverso la fornitura di sistemi, apparecchiature e servizi. A tal scopo pone al centro delle proprie attività la fornitura di tecnologie e di servizi avanzati che permettono una migliore gestione delle risorse naturali, una rilevante riduzione delle emissioni inquinanti e dell’effetto serra per proteggere la qualità della vita, e che allo stesso tempo contribuiscono al progresso economico e sociale. 

Alstom Italia si impegna, inoltre, a fornire ai propri clienti le informazioni sugli impatti ambientali dei suoi prodotti e progetta le apparecchiature e definisce i processi di produzione in modo da ridurre al minimo il consumo di energia ed eliminare prodotti dannosi a favore di materiale riciclabile.

Alstom Italia è attenta anche nella valutazione dell’impatto ambientale nei criteri per prendere decisioni importanti e in tutti i suoi siti di produzione e amministrativi gestisce gli impatti ambientali conformemente alle regole previste nella politica EHS (Ambiente, Salute e Sicurezza) che sono oggetto di un report trimestrale. 

Salute e sicurezza

Alstom Italia si impegna a fornire un ambiente di lavoro sicuro e sano in tutti i propri siti, con pari livello di qualità ovunque essi siano presenti. Tale livello è definito nella politica di EHS (Ambiente, Salute e Sicurezza) e si applica ai dipendenti Alstom Italia e ai sub-contrattisti che operano sui siti di Alstom Italia o sotto la direzione di Alstom Italia sui siti dei clienti.

La valutazione dei rischi legati alla salute e alla sicurezza è presente in tutti i siti e per tutta l’esecuzione dei progetti. Tali misure sono implementate in collaborazione con i comitati e gli organismi competenti.

Policy locali 

Alstom Italia aderisce all’iniziativa annuale “M’illumino di meno”, la giornata dedicata al risparmio energetico promossa dall’emittente radiofonica Radio 2 della Rai. Scopo dell’iniziativa è sensibilizzare le persone, le istituzioni e le aziende sul risparmio energetico realizzabile attraverso azioni quotidiane semplici. 

Alstom Italia aderisce anche all’iniziativa annuale “Bimbi in ufficio” promossa da “Il Corriere della Sera”, coinvolgendo gran parte dei suoi siti e sensibilizzando i figli dei dipendenti verso uno stile di comportamento volto alla sostenibilità ambientale attraverso attività ludiche concepite ad hoc, in collaborazione con organizzazioni non-profit locali. 

In collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare Onlus (Food Bank) Alstom Italia ha organizzato una colletta alimentare all’interno dei propri siti e ha promosso l’iniziativa “Il pranzo è servito” nel suo sito di Bologna, con l’obiettivo di acquistare un’apparecchiatura per la mensa aziendale in grado di preservare il cibo in eccesso da donare alla Mensa della Fraternità (30 pasti donati per giorno).

1998: Nasce Alstom Italia, dall’acquisizione da parte di Alstom di SASIB Railway di Bologna (fondata nel 1933), delle sue unità di Verona, Bari e Guidonia (Roma) e delle controllate in Europa e Stati Uniti. 

1999: A seguito della fusione tra le attività nella produzione di energia di ABB (che in Italia risalgono al 1863) e Alstom, nasce ABB Alstom Power. L’anno successivo, Alstom rileva la quota di ABB nella joint company e ne acquisisce il controllo totale.  

2000: Alstom acquisisce Fiat Ferroviaria (attiva dal 1880, in Fiat dal 1970) e le sue controllate Elettromeccanica Parizzi (fondata nel 1955) e Fiat-Sig (Svizzera), fuse e rinominate Alstom Ferroviaria. 

2004: Alstom si aggiudica uno storico contratto per la Cina. Il Ministero dei Trasporti cinese ordina 60 treni EMU basati sul Pendolino (ma senza tecnologia “tilting”). La commessa è gestita dai siti di Sesto San Giovanni (Milano) e Savigliano (Cuneo). 

2005: Il 19 dicembre si inaugura ufficialmente la prima tratta della linea ad Alta Velocità Roma-Napoli: è la prima linea in Europa dotata del nuovo sistema di segnalamento ERTMS (European Rail Traffic Management System) di Livello 2, sviluppato in Italia da Alstom. 

2006: Alstom si aggiudica il contratto per la costruzione di tre centrali a ciclo combinato da 800 MW: Modugno (Bari), Gissi (Chieti) e Scandale (Crotone). Le centrali saranno equipaggiate con le turbine Alstom GT26. 

2007: Alstom acquisisce la società spagnola Ecotècnia, specializzata nell’energia eolica e presente sul mercato italiano con all’attivo diversi parchi eolici. 

2008: Alstom si aggiudica un contratto per la fornitura di 25 treni ad altissima velocità AGV ad NTV, primo operatore privato per l’alta velocità in Italia. 

2009: Alstom Power Italia completa nella fabbrica di Sesto San Giovanni lo statore per la centrale nucleare di Leidbstat. Con i suoi 14 metri, 450 tonnellate e oltre 1,200 MW è il più grande mai realizzato in Italia. 

2010: Con l’acquisizione del ramo Trasmission di Areva T&D e la nascita di Alstom Grid, Alstom Italia cresce ancora, aggiungendo 3 siti e un altro marchio storico dell’industria elettro-meccanica italiana: la ex Passoni & Villa di Milano. 

2011: Alstom completa l'acquisizione, iniziata nel 2008, della Osvaldo Cariboni Lecco SpA (fondata nel 1908), specializzata nei componenti per catenarie. 

2013: Alstom si aggiudica la gara pubblica bandita da Trenitalia per 70 nuovi treni regionali Coradia Meridian, destinati a rafforzare e rinnovare il servizio regionale in tutta Italia.